SAXOFOLLIA e la via Emilia


Venerdì 9 dicembre 2011

TETE Teatro del Tempio

Via Caduti in Guerra 192

Modena, Italy

Ogni mille passi doppi

Talenti sulla via emilia under 35

Se la via Emilia fosse uno strumento forse sarebbe un clarinetto.

Ma se Saxofollia fosse una strada, non c’è dubbio, sarebbe la via Emilia. Perché senza la via Emilia non esisterebbe Saxofollia.

Il gruppo si forma a Parma, nel 1993, dentro il Conservatorio Arrigo Boito. Siamo stati tutti studenti del Maestro Ferraguti, poi, quando siamo diventati maestri anche noi, ci siamo spalmati sulla via Emilia, e su e giù a suonarla, e avanti e indietro, tra una città e l’altra, che non si capisce mai se sono città diverse o se quelle sulla via Emilia sono una unica e sola grande metropoli.

E insomma noi quattro non abbiamo mai messo radici in un’unica città, e forse la strada, la via Emilia appunto, è la nostra sede, il posto dove davvero nasce la musica che suoniamo, perché in questi anni non abbiamo fatto che incontrarci a provare lungo la SS9, dove sono disseminate le nostre abitazioni, quelle dei nostri amici e dei nostri parenti, e per forza anche i nostri cuori e i nostri pensieri, che anche loro si muovono lungo questa traiettoria, da ovest a est, verso il mare, lungo questa antica via che in duemila anni chissà quante ne ha sentite di note, classiche o moderne, belle e meno belle, avanti e indietro, e ad esse si sono unite le nostre di note che si saranno appoggiate sui tortellini e ci saranno state comodissime!

E così, in questo nostro andirivieni, abbiamo suonato a Parma, dove da più di 20 anni vive Alessandro Creola, sax baritono, abbiamo fatto prove nella Reggio Emilia di Fabrizio Benevelli, che è al soprano, a Modena e a Cesena, da Giovanni Contri, sax contralto, e abbiamo studiato nella Bologna che è stata di tanti ma che per noi è soprattutto la Bologna del tenorista Marco Ferri. Ma la via Emilia non è soltanto una via di prove e studio, si fa sul serio qua!

E allora succede che anche i concerti della nostra formazione si collocano su questo meridiano che nella geografia del cuore ci lega, come una corda, tra di noi, ma anche ai luoghi.

Abbiamo suonato in tanti posti da Piacenza fin verso il mare: prima la gavetta alle feste della birra e ai matrimoni nelle belle ville della bassa poi i concerti nella Bologna del jazz e la musica classica nelle corti e nelle sale teatrali che popolano il nostro territorio. Poi arriva il giorno che tanto hai aspettato ed ecco le collaborazioni importanti con orchestre ed enti lirico sinfonici come l’Orchestra “Toscanini” di Parma, il Teatro “Valli” di Reggio Emilia, il Teatro “Pavarotti” di Modena, fino ai Comunali di Bologna e Faenza, e le belle esperienze con l’Orchestra “Cherubini” di Piacenza e Ravenna diretta dal M° Riccardo Muti.

Il nostro lavoro continua ancora oggi dentro e fuori da questa antica strada ma in cuor nostro sappiamo che quando si presenta l’occasione di suonare “sulla via Emilia” per noi è un tornare a casa e lo facciamo sempre con più carica ma anche con un po’ di nostalgia del nostro passato, dei nostri inizi in quei luoghi che ci hanno visto nascere e crescere.

Questa insomma è la nostra storia, la nostra vita: perché la musica è il cuore che batte, ma gli spazi ci definiscono e la geografia è anche destino!

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...