Franco Donatoni HOT @ Bologna Festival


bolognafestival2015manifesto

Venerdì 30 ottobre 2015, ore 20.30 Oratorio San Filippo Neri, Bologna

ANTON WEBERN Langsamer Satz (1905) per quartetto d’archi

EMMA PARMIGIANI, INESA BALTATESCU, violini

GIULIA ARNABOLDI, viola

FILIPPO DI DOMENICO, violoncello

ANTON WEBERN 6 Stücke op. 6 (1910/1928), versione per orchestra da camera

ANTON WEBERN 4 Lieder op.13 (1914/1918) per soprano e orchestra da camera

KYOKO HATTORI, soprano

J.S.BACH Fuga ricercata n. 2 (1934) dalla Musikalischen Opfer, orchestrazione di Anton Webern per orchestra da camera

374

FRANCO DONATONI Arpege (1986) per sei strumenti

FRANCO DONATONI Hot (1989) per sassofono sopranino/tenore e sei strumentisti

FABRIZIO BENEVELLI, Sax sopranino e tenore solista

ENSAMBLE_TEMPO REALE_MONICA BENVENUTI_DANILO GRASSI_SAN DOMENICO_FESTIVAL DELLE NAZIONI 2013

PIERPAOLO MAURIZZI e DANILO GRASSI, direzione

I gruppi cameristici del Conservatorio di Parma sono un laboratorio di eccellenza creato dal pianista Pierpaolo Maurizzi e dal percussionista Danilo Grassi. La qualità dell’esecuzione degli allievi dipende da criteri di studio prolungati e analitici: un modello didattico senza precedenti in Italia. Di Webern figurano, oltre all’accattivante e sensitivo tardoromanticismo del Langsamer Satz, i memorabili bagliori espressionisti dell’op.6 e il canto lunare dell’op.13; di Donatoni la proliferazione di frammenti che sfidano il vuoto di Arpège e la travolgente brillantezza jazzistica di Hot.

ENSEMBLE DA CAMERA del Conservatorio A. Boito
Jagoda Pietrusiak, flauto – ottavino
Linda Sarcuni, oboe
Rebecca Roda, corno inglese
Weronika Bacher, clarinetto – clarinetto piccolo
Massimo Ferraguti, clarinetto basso
Michele Gadioli, fagotto
Claudio Rossi, corno
Giuseppe Errico, tromba
Riccardo Gatti, trombone
Daniele Incerti, pianoforte e celesta
Andrea Coruzzi, harmonium (fisarmonica)
Eleonora Volpato, arpa
Paolo Nocentini, timpani – percussioni
Vittorio Licci, percussioni
Sergio Marturano, percussioni
Emma Parmigiani, violino
Inesa Baltatescu, violino
Giulia Chiapponi, violino
Elena Sofia De Vita, violino
Irene Maggio, violino
Giulia Arnaboldi, viola
Olga Arzilli, viola
Enrico Osti, viola
Filippo Di Domenico, violoncello
Michele Ballarini, violoncello
Gabriele Riccucci, violoncello
Pierluca Cilli, contrabbasso

GRUPPO DI MUSICA CONTEMPORANEA del Conservatorio A. Boito
Jagoda Pietrusiak, flauto
Weronika Bacher, clarinetto
Giuseppe Errico, tromba
Riccardo Gatti, trombone
Paolo Nocentini, percussione vibrafono
Daniele Incerti, pianoforte
Inessa Baltatescu, violino
Filippo Di Domenico, violoncello
Pierluca Cilli, contrabbasso

Per informazioni e biglietteria:
BOLOGNA WELCOME, Piazza Maggiore 1/E, Bologna
Tel. 051 231454 (dal martedì al sabato dalle 13 alle 19)
On line su vivaticket

Annunci

Samuel Barber, Quartetto per archi n. 1 (Adagio)


Samuel Barber
Quartetto per archi n. 1 (Adagio)
Arranged by Johan van der Linden

http://saxofollia.wordpress.com/

Fabrizio Benevelli sax soprano
Giovanni Contri sax alto
Marco Ferri sax tenore
Alessandro Creola sax baritono

Live concert in San Giuseppe’ s Church, Fanano (MO), Italy

 

IL TOUR ESTIVO DI SAXOFOLLIA PROJECT FA TAPPA IN EMILIA


lago-1.jpg

Continua in Emilia la lunga estate del quartetto Saxofollia che, nell’anno del ventennale dalla fondazione del gruppo, si vede impegnato in una assidua attività concertistica che tocca le rassegne musicali di quasi tutta Italia, da Spoleto fino a Belluno.

Domenica 7 Luglio alle ore 17,30, presso Villa Sorra a Castelfranco Emilia all’interno della rassegna “Fuori Programma” il Quartetto Saxofollia eseguirà un repertorio interamente dedicato al Jazz: arrangiamenti originali di famosi standard volti ad omaggiare alcune delle figure che hanno reso grande la musica afro-americana come George Gershwin, Duke Ellington o Charles Mingus.

Mercoledì 10 Luglio, nella splendida cornice del chiostro d’onore del Palazzo dei Pio a Carpi, il jazz si unisce alla musica classica di Johann Sebastian Bach nel progetto originale “Bach and Jazz” scritto per 5 saxofoni e batteria. Bach and Jazz è un progetto che rivisita la musica del grande compositore tedesco in chiave swing, i brani sono frutto del lavoro di quattro diversi compositori che hanno realizzato i nuovi arrangiamenti seguendo il loro stile e la loro vena compositiva. Il risultato è un prodotto musicale nuovo, continuamente in bilico tra musica classica e jazz e sicuramente differente dalle tante rielaborazioni moderne che negli anni sono state fatte della musica di Bach. Questo progetto non si rivolge al filologo ma vuol fare riscoprire ai più come la bellezza senza tempo della musica di Bach possa felicemente incontrare il jazz senza perdere il suo fascino.

Giovedi 11 Luglio alle ore 21,30 presso il parco della Montagnola a Bologna, all’interno della rassegna “Estate Montagnola Music Club” è nuovamente l’ora del jazz: un programma spumeggiante e alternativo per gli amanti dello swing.

Venerdì 12 Luglio Saxofollia sarà invece impegnata a Sacerno per la rassegna “Notti di Note” un un programma di musica classica. Brani originali per quartetto di sax tratti dal repertorio della musica del 900 si alterneranno a brani tratti dall’ultimo disco della formazione “Like Strings” in cui il quartetto di sax si sostituisce all’orchestra d’archi in brani di Vivaldi, Bach o Mendelssohn.
Quattro giorni da non perdere all’insegna della buona musica e del divertimento, il tutto condito da una sana dose di saxo…FOLLIA!!! Il quartetto Saxofollia è composto da Fabrizio Benevelli (sax soprano), Giovanni Contri (sax contralto), Marco Ferri (sax tenore) ed Alessandro Creola (sax baritono).
IMG_1107

TRE GIORNI DI SAXOFOLLIA PER IL WEEK END DELLA FESTA DELLA MUSICA IN UMBRIA


Continua a Terni la lunga estate del quartetto Saxofollia che, nell’anno del ventennale dalla fondazione del gruppo, si vede impegnato in una assidua attività concertistica che tocca le rassegne musicali di quasi tutta Italia, da Spoleto fino a Belluno.

Venerdi 21 Giugno apre il fine settimana dedicato alla Festa della Musica la Briccialdi Big Band nell’ambito della rassegna “I Concerti del Briccialdi” organizzati dall’ Istituto di studi musicali di Terni in collaborazione con l’amministrazione comunale, presso il CAOS, uno spazio dedicato alla cultura nato dalla riconversione dell’ex fabbrica chimica SIRI. Composta da allievi dell’ Istituto Musicale di Studi Superiori “G.Briccialdi” la Big Band, nata a scopo didattico, è attualmente diretta dal Prof. Fabrizio Benevelli: composta da una sezione ritmica classica (pianoforte, chitarra,basso, batteria), fiati e percussioni, propone un repertorio che spazia dallo Swing al Rhythm and Blues, dal Funky alla Fusion, dal Latin Jazz al Pop.

La serata di sabato 22 lascia spazio al quartetto Saxofollia presso il Palazzo Letisansi di Spoleto (PG) in un programma dedicato alle musiche del Novecento, con brani tratti dalle opere di compositori che hanno utilizzato il saxofono in ambito classico; non mancheranno gli omaggi all’Italia con Morricone e Verdi, oltre ad alcuni brani tratti dall’ultimo disco della formazione “Like Strings” in cui il quartetto di sassofoni si sostituisce al quartetto d’archi.

Domenica 23 è l’ora del jazz: presso lo spazio multidimensionale “FAT “di Terni si esibirà in una elettrizzante serata il Saxofollia Jazz Quartet in un repertorio che spazia da George Gershwin a Bill Evans passando per Duke Ellington e Charles Mingus: largo spazio ai soli improvvisati di Marco Ferri, saxtenorista che si è aggiudicato il XIII Premio Internazionale Massimo Urbani di Camerino. Un week end da non perdere all’insegna della buona musica e del divertimento targato SAXOFOLLIA. Il quartetto Saxofollia è composto da Fabrizio Benevelli (sax soprano), Giovanni Contri (sax contralto), Marco Ferri (sax tenore) ed Alessandro Creola (sax baritono).

Saxofollia è una delle realtà cameristiche più attive e riconosciute in Italia.

Primo premio a 8 concorsi nazionali ed internazionali, dal 1993 svolge una intensa attività concertistica partecipando ad importanti manifestazioni tra cui “Concerti in Campidoglio” (Roma), “XVII Stage internazionale del Saxofono” (AP), “Note di Passaggio” (Amici della Musica, MO), “Jazz in’It” (MO), “Festival Villa Solomei” (PG), I concerti di Cortile Mercato Vecchio (VR), Solideo Gloria (RE), 14th World Saxophone Congress (Ljubliana).

Da anni collaborano con prestigiose orchestre Sinfoniche come La Fenice di Venezia, C. Felice di Genova, Filarmonica della Scala di Milano, Arena di Verona, Teatro dell’ Opera di Roma, Teatro Comunale diBologna, Filarmonica Arturo Toscanini, Sinfonica di Sanremo, Orchestra della Svizzera Italiana.

Apprezzando linguaggio jazz al pari di quello classico, il quartetto vanta una vasta serie di collaborazioni con solisti di fama internazionale come Mario Marzi, Eugene Rousseau, Federico Mondelci, Corrado e Andrea Giuffredi, Luca Vignali, Flavio Boltro, Anna Maria Chiuri, Marco Pierobon.

Fermamente convinti della fruttuosità che porta la collaborazione fra musicisti sono motore propulsivo di altri progetti ad organico allargato tra cui “Like Strings” (con oboe e clarinetto solisti), “Bach In Jazz” (progetto originale per 5 sax e batteria) “Saxofollia e Stefania Rava” (per 4 sax e voce jazz), “Happy End” (per voce sola, voce recitante ed ensamble strumentale). Saxofollia incide i dischi Omaggio a J. Françaix (’00) e Like Strings (’11).

www.saxofolliaproject.it